4 parrocchie, 1 oratorio

L’Oratorio, che simpaticamente viene chiamato in modi diversi  (il Don Bosco, l’ODB, i Salesiani, ecc…) è:

CASA

  • uno spazio di vita e comunione tra bambini, ragazzi, giovani, educatori, famiglie, animatori, volontari, parroci della città e suore Salesiane;

  • un luogo dove si condividono i valori dell’educazione, trasmessa attraverso il Vangelo, la solidarietà, l’integrazione sociale, l’incontro, lo sport, la cultura, il gioco e la testimonianza personale;

  • un tempo di opportunità dove ci si spende per la formazione umana e cristiana dei ragazzi e dei giovani nell'orizzonte ampio della fede e dell’esperienza di Chiesa con riferimento alla figura di don Bosco e alla sua opera educativa, sociale e spirituale.

 

CORTILE della città:

  • uno spazio sempre aperto ai bambini, agli adolescenti e ai giovani con una presenza adulta attiva e amichevole;

  • un terreno chiamato costantemente a rinnovarsi nella sua vocazione di accoglienza a tutti;

  • un campo pronto ad ascoltare e assumere la sfida educativa che sempre accompagna le trasformazioni della società.

  • Una missione e un orizzonte condiviso, perseguito dalle comunità parrocchiali della città che, insieme, si impegnano con gioia a vivere.

 

Una missione e un orizzonte condiviso, perseguito dalle comunità parrocchiali della città che, insieme, si impegnano con gioia a vivere. 

Animatori-4-1024x576.jpg

LA NOSTRA STORIA

Dopo oltre 40 anni di presenza in città, i Salesiani lasciano Saluzzo nel 1981.

La parrocchia di Maria Ausiliatrice che era affidata ai sacerdoti Salesiani, viene suddivisa e inglobata in parte nella parrocchia di S. Agostino e un’altra parte passa alla parrocchia del Duomo. Viene creata frattanto la “nuova” parrocchia di M. Ausiliatrice nell’area fra Via Torino e Via Savigliano dove era sorto e continuava a crescere un nuovo quartiere. 

La Diocesi, per dare continuità al lavoro pastorale iniziato e portato avanti con competenza dai Salesiani, soprattutto in favore dei ragazzi e dei giovani della città, si impegna perché ci siano uno o più sacerdoti a coordinare le innumerevoli attività dell’Oratorio Don Bosco.

Non più legato ad una parrocchia specifica, in un primo momento l’Oratorio Don Bosco svolge un ruolo educativo importante nella città e diviene contemporaneamente un centro di aggregazione, di attività ed iniziative della Pastorale Giovanile diocesana.

 

Dopo alterne vicende ed esperienze,  l’Oratorio prende l'attuale configurazione di:

ORATORIO CITTADINO INTER-PARROCCHIALE.

Da ottobre 2018 una comunità di tre Figlie di Maria Ausiliatrice, Salesiane di Don Bosco, vive nell'appartamento all'interno della struttura e collabora con la diocesi, a pieno ritmo, in tutte le attività dell'ODB.

1582186613589_M5_edited.jpg